È finalmente arrivato il nuovo D-13 da 1.000 cv che è abbinato ai pod Ips 1.350 ed estende verso l’alto di gamma l’offerta dei motori Volvo Penta.
Il motore dispone di nuovi pistoni, iniettori superefficienti e un sistema di raffreddamento migliorato che, secondo quanto dichiarato dal costruttore, consentono di aumentare la potenza di circa l’11 per cento rispetto al vecchio modello.

Con Volvo Penta, però, non è solo il motore a rappresentare una novità, ma tutti gli elementi del sistema di trasmissione: anche i pod, sono stati ridisegnati.
Il sistema di trasmissione Ips, cioè l’abbinamento del motore ai pod con eliche traenti, infatti, consente al D-13 di esprimere una potenza di 350 cv in più rispetto alla linea d’asse, portandola a un totale di 1.350 cv. Che, nel caso di quadrupla installazione, arriva a un totale di 5.400 cv.

In sintesi, il sistema fornisce maggiore autonomia (che si traduce in un consumo più contenuto), minori emissioni inquinanti e meno vibrazioni e rumorosità, tutti elementi che concorrono ad aumentare la qualità di navigazione.

Infine, grazie al posizionamento del motore più arretrato rispetto alla tradizionale installazione con motore entrobordo, lo spazio sfruttabile per gli ambienti sottocoperta aumenta in modo significativo.

www.volvopenta.it