Storia, vestivano alla marinara

La storia d’Italia attraverso le uniformi della Marina Militare. Dal 1861 ad oggi l’evoluzione delle divise, specchio fedele di epoche e uomini.

La Marina Militare italiana nasce insieme al Regno d’Italia nel 1861, col nome di Regia Marina, dalla fusione della marina piemontese e di quella napoletana. Com’è ovvio, le norme e i regolamenti erano di fatto quelli della marina dei Savoia, e questo valeva anche per le uniformi.

 

Per i primi decenni, i documenti ufficiali contengono solo delle descrizioni verbali (per quanto molto ricche e dettagliate). Dobbiamo quindi rifarci alle fotografie ufficiali (la macchina fotografica arriva in Italia agli inizi degli anni Sessanta dell’Ottocento) per avere un’idea concreta di come fossero le divise all’epoca (si tenga presente che all’epoca non esisteva nemmeno l’idea di “istantanea” e per ottenere un negativo i soggetti dovevano rimanere immobili in pose anche di molti secondi). Le lastre ci mostrano uomini fieri e impettiti, per lo più ufficiali, che indossano uniformi molto simili a quelle delle altre marine del tempo.

Le disposizioni del tempo distinguevano gli ufficiali, raccolti nello Stato Maggiore generale, dal resto dell’equipaggio (sottufficiali e marinai comuni) raccolto nel Corpo Reale Equipaggi.

 

L'articolo completo nel numero di maggio di Vela e Motore in edicola!