Seabin, lo spazzino per acqua pulita in porto


Per dar vita alla produzione industriale di Seabin gli inventori hanno creato un crowdfunding che l’8 gennaio ha raggiunto la somma di $ 267.648.

Si tratta di una “pattumiera acquatica” che, installata 3 cm sotto il pelo dell’acqua, con una piccola pompa risucchia l’acqua, crea una depressione causando una corrente che attira tutta l’immondizia in sospensione sulla superfice dello specchio del porto.

Alla pompa si può abbinare un filtro separatore per raccogliere anche eventuali sversamenti oleosi.
All'interno del contenitore, che raccoglie l’immondizia, viene inserito un filtro a maglie fini che può essere facilmente estratto stando sul pontile per svuotare il contenuto così da  essere di nuovo pronto a svolgere la sua funzione.

In questo modo partendo dalle marine si può contribuire a mantenere il mare più pulito. Tutti sanno che la plastica è un fattore di inquinamento enorme. Nel nord dell’oceano Pacifico c’è un’isola di plastica grande come la superfice di quattro stati americani.

Questo oggetto è una piccola goccia... nell’oceano, ma da qualche parte bisognerà pur cominciare. Chi desidera approfondire o supportare l’impresa può cliccare su questo link.
www.seabinproject.com