"Sono sempre stato affascinato dai vichinghi. Erano veri marinai e i primi grandi navigatori d'Europa. Ecco perché ho avuto questa idea di seguire la loro rotta ", ci racconta Bernard Deguy all’imbarco nel marina di Kirkwall, il capoluogo delle Orcadi. Con 32 traversate dell’Atlantico, due Whitbread Around the World e molti anni a fianco di Jacques Cousteau, Deguy è la figura più indovinata per cimentarsi in questa avventura.

Durante la navigazione Deguy è accompagnato da Gilles Poirier di Volvo Penta Francia. Bernard e Gilles hanno lasciato il porto di Göteborg in Svezia agli inizi di maggio a bordo di due Loxo 32. Le barche (9,50 metri di lunghezza) differiscono solo per il tipo di motorizzazione, una monta un Volvo Penta D2-75 e la seconda due Volvo Penta D1-30. Obiettivo: provare le performance in mare impegnativi come quelli del Nord Europa come dei veri Vichinghi.

Con un pescaggio di soli 0,7 metri Loxo 32 è l’ideale per le acque poco profonde e permette di raggiungere le rade dove passare la notte. “Sono un velista incallito, ma Loxo, è una barca molto simile a una vela. Puoi vivere a bordo in modo spartano, ma comodo. Gli spazi sono notevoli e il livello di comfort ti fa dimenticare di essere su meno di 10 metri. La costruzione risponde a standard di consumi e sicurezza molto efficienti”.

LA ROTTA DALLA SVEZIA ALLA FRANCIA

Da Göteborg (Svezia) a Sainte Marine (Bretagna)
Durata: da maggio a luglio
Le tappe: Göteborg Oslo, Bergen, isole Shetland, Orcadi, Oban, isole Scilly, Normandia, Sainte Marine (Bretagna).
Miglia: 2.100

LOXO 32 I DATI

Lunghezza m 9,50
Larghezza m 2,55
Pescaggio m 0,70
Carburante lt 150
Acqua lt 150
Velocità di crociera 10/12 nodi
Velocità massima 19 nodi
Dislocamento kg 1.650 (mono motore) / 1.750 kg (due motori)