Scirocco tra 12 e 14 nodi e foschia durante il terzo giorno di regate della Rolex Capri Sailing Week che domani assegnerà il Campionato Nazionale del Tirreno. Dopo le quattro regate svolte fino a oggi, nel raggruppamento ORC gruppo A (barche grandi) Mela di Andrea Rossi, pur seconda di giornata alle spalle dei vincitori odierni delle due prove di Aurora degli armatori Bruno-Paolo Bonomo, conserva il primato in classifica.

Mentre nel raggruppamento ORC gruppo B, barche piccole, la vittoria odierna è andata a Sagola Biotrading di Peppe Fornich, che conquista così la vittoria anche tra le piccole IRC.

Nel raggruppamento IRC vince, tra le grandi, Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi (CRV Italia), che supera sul traguardo di giornata i leader della classifica provvisoria Vahinè 7 (YC Capri Marina di Capri) giunta seconda ma ancora al comando della classifica.

Prima prova finalmente per i Mylius, ieri costretti alla sosta in porto per vento troppo forte, con la vittoria di regata di Oscar 3 dell’armatore Aldo Parisotto che ha preceduto sul traguardo di pochi metri Fra Diavolo (Y.C Gaeta) di Vincenzo Addessi con Paolo Scutellaro alla tattica.

Farr 40 Regatta

Prosegue la lotta in famiglia per la leadership della classifica tra i Farr 40 Regatta tra i primi due equipaggi, con padre e figlia al timone rispettivamente di Enfant Terrible (Deep Water Association) timonata dall’armatore Alberto Rossi e con Vasco Vascotto alla tattica e Pazza Idea (Y.C Hannibal) di Pierluigi Besciani con al timone Claudia Rossi, coadiuvata dal tattico Matteo Ivaldi.

Per le due imbarcazioni si registra una vittoria e un secondo posto ciascuna mantenendo così sino alla giornata finale (sabato 13 maggio) una grande incertezza per la vittoria finale. Intanto alle loro spalle, per il terzo gradino del podio, lotta tra MP30+10 (CV Portocivitanova) dell’armatore Luca Pierdomenico e gli americani diFlash Gordon (YC Chicago) dell’armatore Helmut e Evan Jahn