Il Porto turistico di Rosignano ha accolto due studenti che hanno iniziato uno stage all’interno dell’azienda. «L’alternanza scuola-lavoro – commenta Matteo Italo Ratti, a.d. e direttore portuale di Marina Cala de’ Medici e Presidente della Sezione Cantieristica e Nautica di Confindustria Livorno Massa Carrarapermette agli studenti di entrare in contatto diretto col mondo del lavoro e completare così un percorso formativo che, nell’ottica dell’alternanza, non dovrebbe essere solamente teorico, ma anche pratico».

L’alternanza scuola-lavoro è un’esperienza in grado di fornire ai ragazzi strumenti utili a orientare il loro futuro, le scelte di studio, nonché di vita. Si tratta di attività che “La Buona Scuola” ha reso “obbligatorie” per le scuole superiori: 200 ore di alternanza per i Licei e 400 ore per gli Istituti Tecnici e Professionali, da farsi nel triennio.

Gli studenti impegnati attualmente nello stage a Cala de’ Medici sono una ragazza dell’Istituto superiore I.S.I.S.S. Marco Polo e Carlo Cattaneo di Cecina, che è stata inserita nella reception del Porto, e un ragazzo dell’I.P.S.I.A. di Rosignano Solvay, che è entrato temporaneamente a far parte dello staff tecnico del Marina, andando ad affiancare l’elettricista nelle manutenzioni elettriche portuali. Entrambi i ragazzi parteciperanno inoltre a un corso sulla sicurezza mirato per gli incarichi che stanno svolgendo e riceveranno regolare attestato di partecipazione.

www.marinacalademedici.it