La filosofia del Centro Stile interno in collaborazione con lo studio di design Quartostile di Torino (http://www.quartostile.com/) hanno portato a calibrare il profilo su altezze esterne contenute, senza penalizzare quelle interne. A tutto vantaggio degli spazi abitabili e dei volumi interni.

Salendo a bordo si respira la grande spaziosità e presenza di volumi generosi. La sensazione è di trovarsi su una nave più grande. L’armatoriale, sul ponte principale verso prua a tutto baglio, dispone di un balcone privato abbattibile di 5 mq.

Sul ponte principale, la disposizione degli ambienti è lineare e ben armonizzata: un salone caratterizzato da linee pulite e grande luce naturale, si affianca alla sala pranzo con un tavolo per dieci ospiti. La cucina, sul lato di sinistra del ponte verso prua, è professionale e completa anche di un lift per portare le pietanze alla zona pranzo del ponte sole superiore. Importanti gli spazi per la cambusa studiata per lunghi periodi di navigazione senza dover ritornare in porto.

Mentre sul lato di dritta un bagno giornaliero ed un disimpegno racchiudono la zona ospiti del ponte principale, prima di lasciare spazio all’armatoriale, che copre la superficie più ampia del main deck ed è composta da uno studio e cabina armadio e un bagno con doppi lavelli.

Le aree esterne comprendono un pozzetto di poppa, che abbraccia come in un unico ambiente la beach club. La zona di prua, a cui si accede tramite due scale poste a prua dei camminamenti laterali, si apre su una terrazza. Il flybridge è un vero salone en plein air composto da una zona pranzo e cuscineria, bar e una zona lounge e una vasca idromassaggio.

Per gli ospiti cinque cabine, quattro nel ponte sottocoperta, oltre alla suite armatoriale sul ponte principale.Ad estrema prua, con accesso diretto dalla cucina principale, trovano posto gli alloggi dell’equipaggio con crew mess, tre cabine, di cui una per il comandante, tutte con bagni singoli.
Gli interni e i decori sono stati disegnati dal cantiere seguendo le indicazioni della personalizzazione voluta dall’armatore.

Tra i toys di bordo, un tender di 5 metri e un jet-ski.

La Newseries della linea Maiora comprende il 26 metri RPH, il 29 metri WideBody, il 36 / 42 / 46 metri – sia RPH che versione tri-deck, denominata “Royale”, per differenziarsi dalla versione con la timoneria rialzata (Raised Pilot House).

www.maiora.it