Lomac adrenalina 7.5

Definirlo divertente è riduttivo e ingiusto. Perché l’Adrenalina 7.5, già come indica il nome, è qualcosa, anzi molto di più. D’altronde è fresco vincitore del titolo di "Barca dell’Anno" promosso da Vela e Motore nell’ambito dell’ultimo Salone di Genova. E, in effetti, il test in una ventosa giornata con una "bella" onda corta ne certifica le valenze e ribadisce il verdetto del premio. I battelli Lomac, come questo della linea Adrenalina, sono segnati da una profonda impronta sportiva e il nuovo modello del cantiere milanese ne è la conferma: prua stretta e slanciata, tubolari di diametro ridotto, carena con una V marcata e profonda. La firma del designer è sempre la stessa: Francesco Fiorentino non si smentisce neppure questa volta e, con questo 7.50, riesce a colpire nel segno con un semirigido dalle notevoli doti marine e con tutte le virtù per divertire armatori e ospiti.

Lo scafo stretto supportato da una V profonda aggredisce bene le creste senza sbattere , regalando una grande sensazione di controllo e sicurezza. Se a bassa andatura il 7.5 "sente", comunque, le onde, spingendo la manetta verso i 4 mila giri e arrivando verso i 40 nodi di velocità, lo scafo scivola piatto sull’acqua con la prua sempre orizzontale, senza colpi o sbattimenti sull’acqua. Non si possono dimenticare le prestazioni da vero racer con una planata raggiunta in meno di 4 secondi, con motore al regime di circa 3 mila giri e una velocità inferiore ai 17 nodi, mentre il limite di planata si attesta a 15,1 nodi. La velocità di crociera è tra 25 e 29 nodi, a seconda del meteo.

La poppa permette un agevole accesso al fuoribordo mentre la scaletta a scomparsa a dritta regala l’occasione di un tuffo. Il divano, rosso proprio per ribadire la sportività, non solo è accogliente ma, con il tendalino di serie permette pure di essere riparato dal sole. Gradevole la timoneria con una consolle dal tono prettamente sportivo che, sul lato prodiero, offre un "riparo" facile da gestire. A prua un grande solarium, sempre rosso, che può essere ulteriormente ampliato...

LA PROVA COMPLETA SUL NUMERO DI NOVEMBRE 2013 DI VELA E MOTORE