Guida ancoraggio, sicuri alla fonda

Ancorare la barca è una delle manovre più complesse che richiede preparazione e l’attrezzatura giusta. Nel nostro servizio le tecniche corrette e i consigli per trascorrere vacanze e notti rilassanti…

Ogni imbarcazione, di qualunque tipo e dimensione, è dotata di una serie di attrezzature per l'ancoraggio, per l'ormeggio ed il tonneggio (ormeggio su una cima singola o un doppino per controllare l'avvicinamento o l'allontanamento da terra). La quantità e la complessità di queste dotazioni dipendono dalla lunghezza dello scafo e dal tipo di sforzo che devono contrastare.

L'ambiente esterno, infatti, tramite il moto ondoso, le correnti e il vento, agisce sull’imbarcazione ancorata con forze che tendono a spostarla dal punto di fonda (posizione dove si è ancorati) e che devono essere contrastate dal sistema di ancoraggio (àncora e catena).

Principi fondamentali

Tra i vari tipi di ormeggi, l'ancoraggio è senz'altro il più difficile da realizzare in maniera sicura perché l’imbarcazione si trova in acque che possono essere solo parzialmente protette, con esposizione al vento, allo stato del mare e alle correnti.

Tutti questi elementi possono cambiare forze e direzione all’improvviso.

Un sistema di ancoraggio è costituito da una catena (o catena più cima) collegata a una estremità alla struttura di prua della barca e, dall'altra, all'àncora adagiata sul fondo…

 

Il servizio completo nel numero di aprile di Vela e Motore 2010.