Grecia, dal 1° gennaio arriva la tassa di stazionamento

La Grecia introduce una nuova tassa di stazionamento sulle barche che si trovano a navigare nelle sue acque territoriali. L’entrata in vigore  è il 1° gennaio 2014.

 

Il nuovo balzello coinvolge anche molti armatori italiani di barche di dimensioni oltre i 7 metri a vela e motore indipendentemente dalla durata di permanenza. La tassa colpirà anche le società di charter, che dovranno riversare gli oneri sui clienti che noleggiano.

 

Una “buona” notizia per i marina italiani che potrebbero trarne vantaggio attuando una campagna promozionale con tariffe attraenti per riportare in patria le barche degli italiani "emigrate" dopo l’introduzione della tassa di proprietà del governo Monti.

 

LE ALIQUOTE per unità

7 m – 8 m euro 200
8 m – 10 m euro 300
10 m – 12 m euro 400
Sopra 12 m euro 100/metro

Pagando in un’unica soluzione si usufruirà di uno sconto del 30%, altrimenti si potrà pagare in dieci rate mensili. Nessuna tassa è dovuta dalle barche che stazionano in piazzale per tutti e 12 i mesi.