Non poteva che essere Capri la cornice per presentare Gozzo nato da un’idea di due amici di sempre: Cataldo Aprea e Brunello Acampora che hanno invetato il gozzo del futuro.
Si chiama, infatti, semplicemente Gozzo, questo 9,99 metri metri, elegante versione aggiornata delle antiche imbarcazioni storiche della costiera sorrentina.

Presentato ai centocinquanta ospiti dell’evento, ricevuti da Cataldo Aprea nella splendida cornice de “il Riccio”, tra giochi di luci e di musica, sulle acque della Grotta Azzurra dove lo chef Salvatore Elefante, una stella Michelin, ha curato personalmente una cenastudiata per l'occasione, il cui fil rouge sono state le “emozioni”.

Gozzo
Storicamente barca da pesca completamente in legno poi in vetroresina per una maggiore leggerezza e facilità di lavorazione, il gozzo è ora chiamato a vivere una nuova era.

Lo scafo
Al centro del progetto restituisce al gozzo sorrentino tutta l'eleganza e la marinità di una barca centrale nel Mediterraneo: la prua profonda ed affilata e le speciali forme incorporate nelle linee di poppa definiscono una nuova tipologia di opera viva, testata grazie a speciali codici di calcolo fluidodinamico. Grande tenuta di mare, consumi irrisori alle basse velocità, ma anche quelle doti sportive che oggi ci si aspetta, nel massimo comfort, durante la navigazione veloce. Un progetto che ottimizza sia la navigazione in dislocamento puro, che in dislocamento veloce, preplanata e planata pura, in maniera fluida ed armonica, garantendo una flessibilità di utilizzo e un comfort a bordo senza precedenti e grande attenzione al risparmio di carburante.

Coperta e interni

È essenziale, con una pontatura ampia e una tuga contenuta, bassa e slanciata che consente di vedere la barca da poppa a prua: linee pure e moderne, messe a punto dai designer della Victory, ma che affondano le radici negli eleganti gozzi sorrentini prodotti dalla famiglia Aprea negli anni '60. Compare e scompare il parabrezza che ospita il bimini top, per chi non vorrà montare l'hard top. Una vivibilità aggiornata, mediterranea e marina fatta di camminamenti larghi, grandi gavoni, comodi divani prendisole modulari e sedute. L'assenza di ostacoli e l’accessibilità al mare, consentono a Gozzo di definire nuovi standard di comodità, semplicità di utilizzo e sicurezza in mare.

Gli interni
Sono ad altezza d'uomo con un grande bagno e una comoda cabina doccia separata. La cabina di prua, ampia e luminosa, accoglie l'armatore in una piccola suite che rende la crociera comoda. La zona cottura, immediatamente in prossimità della porta d'ingresso, è a scomparsa, ben equipaggiata e ventilata. La presenza di una seconda cabina in grado di accogliere due ospiti in un letto matrimoniale, rende Gozzo adatto anche a famiglie e coppie di amici.

Disponibile sia in versione mono che bimotore, Gozzo è predisposto per accogliere la più aggiornata tecnologia propulsiva e di navigazione attualmente disponibile sul mercato, incluso il joystick di manovra e la cartografia digitale di ultima generazione.

www.apreamare.it