Garmin ha comprato Navionics, e quando si muove una multinazionale di questa forza c’è da aspettarsi grandi novità. Entrambe le aziende sono ben conosciute in ambito nautico: la prima per la vasta gamma di strumenti per la navigazione, dagli strumenti multifunzione touch ai Vhf, dai radar fino ai Gps portatili; la seconda per la cartografia “fissa”, cioè per gli strumenti che si montano in plancia e per quella mobile, utilizzabile tramite le app dedicate a tablet e smartphone con sistemi operativi iOS e Android.

Sebbene sia ancora presto per capire tutti i risvolti futuri che questa operazione potrà avere per gli utenti, il presidente e Ceo di Garmin, Cliff Pemble, ha chiarito che “confermiamo inoltre di mantenere il brand Navionics e di continuare a fornire l’attuale rete di clienti esistente”.

Navionics ha uno dei più vasti database di cartografia nautica e lacustre, con una copertura totale dei mari e decine di migliaia di laghi e fiumi. La sede principale di Navionics è a Viareggio in Italia e impiega un team di oltre 350 persone operanti in tutti i continenti del mondo.

Per maggiori informazioni www.garmin.com o segui la nostra pagina Facebook www.facebook.com/garmin.marine.italy