Gaetano mura alla conquista del giro del mondo

Partirà sabato 15 ottobre da Cagliari il giro del mondo di Gaetano Mura a bordo del Class 40 Italia: circa 25 mila miglia intorno al mondo per battere il record di 137 giorni appartenente al cinese Guo Chuan. Mura navigherà da solo e senza scalo per oltre quattro mesi lasciando sulla sinistra i tre maggiori capi: Buona Speranza (Sud Africa), Cape Leeuwin (Australia) e Capo Horn (Sud america), per risalire l’Atlantico e ritornare in Mediterraneo. Per gestire il sonno Mura alternerà veglie di due ore a sonni di venti minuti e resterà sotto osservazione medica per studiare le risposte e gli adattamenti di un organismo umano alla prolungata permanenza in condizioni ambientali estreme.

 

La sfida è stata raccolta da un gruppo interdisciplinare di studiosi e ricercatori che fanno capo ai professori Vincenzo Piras, Alberto Concu e Maurizio Porcu, del sistema ospedaliero universitario di Cagliari. Alterazione ematiche e del sistema nervoso, della forza muscolare e della capacità contrattile del cuore, frammentazione del sonno e aumento dei tempi di reazione, sistema immunitario sotto stress: questi alcuni dei rischi cui è sottoposto un navigatore solitario.

Per controllare lo stato psicofisico di Mura, è previsto il monitoraggio in remoto di numerosi indicatori dello stato di funzione dei principali organi. Un controllo che avverrà quotidianamente e regolarmente attraverso sistemi sicuri, non invasivi e di facile applicazione, basati su una piattaforma informatica ICT appositamente progettata e messa a punto dal gruppo di ricerca. principali sistemi bio-medici di controllo e acquisizione dati sono il Remote Cardiac Output Recorder, ilTelemetric Brain Tracking e la Photogrammetric Motion Analysis. Anche la cambusa avrà un ruolo fondamentale nella riuscita dell’impresa, che conterrà alcune eccellenze agroalimentari sarde.

 

“L’avventura sta per cominciare - ha dichiarato Gaetano Mura - è più di un anno che mi sto preparando. Molti mi paragonano ad un’astronauta che deve affrontare la solitudine dello spazio e le sfide di un viaggio ai limiti. Anche io dovrò affrontare per mesi la solitudine del mare, imprevisti e difficoltà estreme. Ciascuno ha la sua storia e un sogno. Il mio sogno è quello di portare a termine questa avventura in cui credo e metto tutto me stesso”.

 

Il Class40 con cui navigherà Gaetano Mura è un progetto del francese Sam Manuard ed è stato costruito dal cantiere di Rimini Bert Mauri, la messa a punto è stata fatta dal Cantiere Nautico Gottardi di Olbia. Tra i suoi sponsor tecnici ci sono: Garmin Marine per l’elettronica, Compagnia Generale Telemar e marlink per la parte delle telecomunicazioni satellitari e soluzioni digitali a banda larga; Solbian Energie Alternative srl per lo sviluppo sostenibile e delle energie rinnovabili; Eberspächer per le soluzioni di climatizzazione e riscaldamento; Montura per l’abbigliamento sportivo Katadyn per il dissalatore e Lombardini Marine per il motore.

 

Palmares Gaetano Mura

 

Class40 

 

2015 Romax1, 1°

2015 Centomiglia Cagliari, 1°

2013 Transat Jacques Vabre, 12°

2013 Les Sables - Horta - Les Sables, 5°

2012 Rolex Middle Sea Race, 2° 

2012 Palermo Montecarlo, 1°

 

 

Classe Mini

 

2010 Mini Gp d’Italia, 2°

2009 Mini Transat La Charente Maritime - Bahia

2009 Mini Gp d’Italia, 4°

2009 Grand – 8, 5°

2008 Sanremo Minisolo, 4°

2006 Corsicax2, con Riccardo Apolloni, 2°

 

Partecipazioni

 

2008 Mini Gp d’Italia

2008 Mini solo

2008 Les Sables D’Olonne. Les Sables - Açores - Les Sables

2008 Mini Fastnet

2007 Course de Lyon

2007 Gran premio d’Italia

2007 Minisolo

2004 Romax2