Figlia di Lello di Raimondo, campione del mondo Class 3D Offshore nel 1984, Enza ha respirato la passione per il mare fin da bambina e ha costruito la sua carriera professionale in questa direzione acquisendo sul campo una lunga esperienza di porti turistici e delle loro dinamiche.

Ha infatti cominciato la professione nel 2003 come assistente alla direzione del porto Marina di Riposto, Catania, uno dei primi porti turistici della Sicilia, proseguendo a Marina di Ragusa dove ha avviato la gestione e il coordinamento di tutte le attività della struttura che ha diretto, dal momento della sua inaugurazione nel 2009, per 8 anni.

Enza ha frequentato l’Advanced Marina Management School a Southampton dove ha acquisito competenze manageriali specifiche in ambito gestionale, amministrativo e di direzione del personale, aspetti fondamentali perché oggi un porto turistico è come un albergo a 5 stelle e deve offrire standard molto elevati in ogni aspetto dei servizi erogati al cliente.

A coronamento di questo percorso, Enza di Raimondo è approdata alla direzione di Capo d’Orlando Marina. «E’ la struttura più all’avanguardia dell’isola – afferma – e si rivolge a un pubblico d’élite, internazionale, sempre più attratto dal Mediterraneo e che qui può trovare i servizi di altissimo livello ai quali è abituato. Marina di Capo d’Orlando si trova in una posizione stupenda, lungo una costa magnifica con l’attrattiva delle isole Eolie che distano poche miglia e tutto il fascino dell’entroterra. Questo porto ha un potenziale di crescita enorme proprio per la posizione e i servizi, ma anche perché fa parte del network di porti turistici MPN Marinas che propone la più variegata offerta di approdi in Italia e un contratto unico di rete con standard qualitativi uniformi e un unico referente. La strategia vincente per i diportisti internazionali».