Certificati di sicurezza scaduti come procedere per il rinnovo

Nautica, certificato di sicurezza. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha previsto che se l’accertamento tecnico avviene entro 6 mesi dalla scadenza del certificato, l’Organismo Notificato deve procedere a una visita periodica “standard” per il rinnovo dal medesimo Organismo, per 5 anni, a partire dalla data dell’accertamento.

Diversamente, se si procede alla visita periodica dopo 6 mesi dalla scadenza del certificato, l’Organismo Notificato deve procedere a un accertamento sull’imbarcazione più completo, del tipo “visita iniziale” (costa più cara). Non solo, l’Organismo non potrà rinnovare direttamente il certificato di sicurezza e la “vidimazione” dovrà essere eseguita dall’Ufficio marittimo o della motorizzazione che ha competenza sul luogo in cui la visita è eseguita.

Il periodo di rinnovo del certificato di sicurezza sarà sempre di 5 anni, a partire dalla data di conclusione degli accertamenti.

Ricordiamo che il certificato di sicurezza ha una durata, in caso di primo rilascio, di 8 anni, per le unità marcate CE di categoria di progettazione A e B oppure, se non marcate, abilitate alla navigazione senza limiti; di 10 anni, per le unità marcate CE di categoria di progettazione C e D oppure, se non marcate, abilitate alla navigazione entro 6 miglia.

In caso di rinnovo, per tutte le imbarcazioni, di 5 anni.